Pages Navigation Menu

Junk Food: nuoce gravemente alla salute

ELW_FavoriteJunkFoods-540x360L’industria del cibo è in continuo cambiamento e aggiornamento, così come le informazioni che devono comparire nelle etichette dei vari prodotti alimentari. Sono sempre di più i dati apposti sull’etichetta al fine di tutelare e informare il consumatore.

L’ultima idea proposta all’assemblea generale dell’Organizzazione mondiale della sanità ha dello scioccante però: etichettare il cibo spazzatura con le stesse frasi d’allarme delle sigarette!

Consumer International e World Obesity Federation (le società che hanno presentato la proposta) ritengono che l’alto tasso di obesità stia diventando preoccupante al punto di diventare un problema per la salute allo stesso livello del fumo. Attualmente le persone in sovrappeso nel mondo superano il mezzo miliardo, il 10% degli uomini e il 14% delle donne, con la maggioranza concentrata nei paesi in via di sviluppo.

La proposta scioccante delle due organizzazioni punta a sensibilizzare i consumatori ed evitare la situazione degli anni 60’, quando l’industria del tabacco sosteneva che non ci fosse niente di sbagliato nelle sigarette e che non facevano male alla salute.

Nel mondo scientifico la proposta ha raccolto pareri discordanti: trattare l’obesità come una malattia deresponsabilizza il consumatore, facendogli credere che diventerà obeso perche mangia questo o quell’alimento nefasto non perché non adotta uno stile di vita sano.

Expo Milano 2015, vista la presenza di esponenti politici e scientifici di molti paesi, sarà uno dei luoghi di discussione e dibattito di questa provocante proposta, restiamo in attesa di scoprire gli sviluppi.